Bebe Vio e la sua vita sono certamente argomenti fuori dal comune.

Beatrice Maria Adelaide Marzia Vio (questo è il nome completo) è nata a Venezia nel 1997. La sua è la storia di outsider con una grande passione per lo sport che non ha mai messo di lottare e di gareggiare.

Bebe pratica la scherma da quando aveva solo cinque anni. Sin da bambina è stata allieva di Alice Esposito e Federica Berton che l’hanno seguita in ogni momento della sua carriera.

La prima gara ufficiale di Beatrice ‘Bebe’ è stata a Bologna nel 2010, quando la giovane atleta aveva solamente 13 anni. Nel 2011 ha vinto il primo campionato under-20, mentre due anni dopo è diventata campionessa italiana assoluta.

Bebe Vio Vita: la malattia e le conseguenze

Verso la fine del 2008, all’età di 11 anni, la Vio è stata colpita da meningite fulminante, una malattia del sistema nervoso centrale che spesso può condurre alla morte. Bebe è sopravvissuta, ma a causa della necrosi di gambe e avambracci, i medici sono stati costretti ad amputarle gli arti.

Bebe Vio Vita: il ritorno alle gare e la scalata al successo

Dopo alcuni mesi di degenza e di riabilitazione, Bebe è ritornata in palestra, riuscendo ad allenarsi per mezzo di speciali protesi create appositamente per il fioretto.

Proprio lo scorso anno la Vio ha dovuto imparare a usare nuove protesi. I progressi tecnologici, infatti, hanno permesso la realizzazione di arti in fibra di carbonio con dita per schermi touch che si possono programmare sullo smartphone.

Gli arti precedenti permettevano ai disabili solamente di aprire e chiudere la mano, invece con questi nuovi sistemi è possibile muovere addirittura tutte e cinque le dita. In un’intervista Bebe ha dichiarato simpaticamente: «Erano sette anni che non vedevo l’ora di fare qualche gestaccio … Ma lo farò di nascosto, va bene».

Bebe Vio vita: ecco tutte le gare vinte

In pochi anni di vita l’atleta veneziana ha già portato a casa numerosi successi:

  • 2014 – Medaglia d’oro ai Campionati Europei Paralimpici ‑ fioretto individuale;
  • 2014 – Medaglia d’oro ai Campionati Europei Paralimpici ‑ fioretto a squadre;
  • 2014 “Premio Italian Paralympic Award”, assegnato dal Comitato Italiano Paralimpico ali atleti italiani paralimpici migliori;
  • 2015 ‑ Medaglia d’oro ai Campionati Mondiali Paralimpici ‑ fioretto individuale;
  • 2016 ‑ Medaglia d’oro ai Mondiali di Rio de Janeiro ‑ fioretto individuale;
  • 2016 ‑ Medaglia di bronzo ai Mondiali di Rio de Janeiro ‑ fioretto a squadre;
  • 2017 ‑ Medaglia d’oro ai Campionati Paralimpici ‑ fioretto individuale;
  • 2017 ‑ Medaglia d’oro ai Campionati Paralimpici ‑ fioretto a squadre.

In occasione della chiusura delle ultime Olimpiadi, la Vio è stata portatrice della bandiera italiana.

Le attività extra-sportive di Bebe

La grande energia e la grinta che caratterizzano la nostra campionessa hanno reso e rendono tuttora la sua vita molto impegnata. Ecco tutte le sue attività:

  • nel 2009 ha creato una ONLUS per l’inclusione sociale dei bambini con arti amputati;
  • durante l’Expo 2015 è stata la testimonial ufficiale della sua regione;
  •  2016 – è stata la modella della fotografa australiana Anne Geddes per una campagna pro-vaccinazione contro la meningite;
  • sempre nel 2016 è stata niente meno che alla Casa Bianca come membro della delegazione italiana alla cena di Stato organizzata da Barack Obama;
  • dallo scorso anno è alla conduzione di un programma sulle reti Rai intitolato “La vita è una figata”.